L’EQUIPE DEL SERVIZIO


METODOLOGIA DEL SERVIZIO - DICONO DI NOI - TORNA A PROGETTO COESIONE

COLLABORATRICE STRAORDINARIA:
Prof.ssa Maria Rita Parsi - Psicopedagogista, Psicoterapeuta, Docente universitaria, Giornalista, Scrittrice.
“Lavoro a Roma e Milano. Ho fondato e dirigo la SIPA (Scuola Internazionale di Psicoanimazione). Da dicembre 2012 sono membro del Comitato Onu per i diritti dei Fanciulli e delle Fanciulle a Ginevra. Ho dato vita alla “Fondazione Movimento Bambino Onlus”, ora “Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus”, associazione culturale nazionale ed internazionale per la tutela giuridica e sociale dei bambini, per la diffusione della Cultura per l'Infanzia, per la formazione dei formatori. Dall’8 gennaio 2016 sono Membro della Consulta Femminile del Pontificio Consiglio della Cultura, presieduta da S. Em. Cardinal Gianfranco Ravasi. Svolgo da anni un’intensa attività didattica per la formazione dei formatori presso Università, Istituti specializzati, Associazioni private. Sono docente di “Psicologia Generale II” dal 2011 ad oggi, per il “Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche Psicologiche” e docente di “Psicologia scolastica e dell’orientamento”, dal 2014 ad oggi, per il “Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche” dell’Università Telematica UnieCampus - Novedrate (Como). Sono stata insignita dal Presidente della Repubblica del titolo di “Cavaliere al Merito della Repubblica”, con decreto 02/06/1986. Scrivo su quotidiani (Il Giorno), periodici (Oggi, Confidenze) e riviste anche specializzate (Riza Psicosomatica, Educare 0-3). Sono autrice di oltre cinquanta opere tra testi scientifici, saggi, romanzi e testi teatrali”. “I bambini hanno diritto al benessere e alla salute mentale di chi si prende cura di loro: genitori, educatori, operatori della comunicazione, della cultura, della salute, della spiritualità, dello sport". (Maria Rita Parsi)

COORDINATRICE DELL’EQUIPE E RESPONSABILE SCIENTIFICO
Avv. Maria Antonietta Schettino – Avvocato esperto in Diritto di Famiglia, Giornalista
“L’esperienza come giornalista, l’esperienza maturata attraverso la collaborazione con il Prof. Piero Bellini (Storia del Diritto Canonico, Università la Sapienza – Roma), con il Prof. Gianfranco Palermo (Cattedra di Diritto Civile e Scuola di Specializzazione per le professioni legali presso l’Università “La Sapienza” di Roma), l’esperienza formata nei comitati dei genitori dei plessi scolastici di Roma, il mio lavoro come avvocato specializzato in diritto di famiglia, l’applicazione del Diritto Collaborativo, mi hanno permesso di percepire, nelle varie fasce d’età ed ambiti professionali, in maniera circolare e trasversale, i molteplici aspetti che caratterizzano l’attuale compagine sociale e quindi la realtà della famiglia che più di altri la rappresenta. Pensare e realizzare “Coesione” è stata una naturale conseguenza; infatti dilaga spesso, soprattutto nelle grandi città, un enorme senso di solitudine e, tra i più giovani, un forte disorientamento. L’assenza di conoscenza, la mancanza di comunicazione produce diffidenza, chiusura. La reciproca non comprensione emotiva del tratto di vita percorso assieme al proprio partner, ai propri figli, comporta disagio, sofferenza e smarrimento. Il senso di incertezza tipico di questa società e la non facile interpretazione delle regole sociali e giuridiche che dovrebbero con chiarezza sostenere e confortare la famiglia stessa, alimentano una doppia solitudine, quella interna e quella esterna o sociale, che si riflette inevitabilmente nel nucleo. Quando poi, una persona si reca dall’avvocato, credendo di dover intraprendere un percorso di separazione, porta con sé una complessità emotiva talmente delicata che dovrebbe sempre essere rispettata e tutelata da chi lo accoglie, non cullando mai i sentimenti deleteri. Già Aristotele, spiegava come alla base della famiglia esista il sentimento di amicizia e come il litigio ne possa essere una normale espressione, un connotato comune dell’essere coppia. In alcuni casi risulta utile saper “litigare con amicizia”, imparare ad evolvere insieme. Per evitare l’inutile acredine che nasce dalla mancanza di comunicazione, assieme alle inevitabili somatizzazioni psico-fisiche di sentimenti sedimentati a lungo, risulta necessaria una rete di supporto che possa rassicurare e confortare sotto molteplici aspetti. Gli addetti ai lavori, che con la loro competenza, possono ruotare attorno alle questioni inerenti la famiglia (avvocato, mediatore familiare, pediatra, psicologo, docenti…) hanno il dovere morale di lavorare con onestà intellettuale e, regalare, nella maniera più ampia ed esaustiva possibile, i mezzi e gli strumenti a supporto del nucleo stesso”.
“È dovere di tutti mantenere la famiglia nella maniera più sana possibile, consapevoli della importanza della stessa come principium urbis”.

PRIMA ACCOGLIENZA DEL SERVIZIO COESIONE
Dott.ssa Lucilla De Martinis  - Psicologa e Arte-terapeuta steineriana
“Mi occupo di sostegno alla genitorialità, lavoro con bambini e adolescenti in difficoltà attraverso l'arte, le fiabe, il lavoro manuale, la lana, le immagini, i colori. Sostengo le diverse individualità nella scoperta o riscoperta delle proprie immagini interiori”. “Ciascuno di noi è chiamato a diventare uno spirito libero così come ogni seme di rosa è chiamato a diventare una rosa” (Rudolf Steiner)

Dr.ssa Teresa Burzigotti - NLC Master Coach
Grazie al progetto coesione posso partecipare ad un contesto multidisciplinare benefico. Nei miei studi in Germania ho sempre ammirato questa capacità tedesca di aggregare professionalità diverse per creare ricchezza e integrazione e finalmente con “coesione" ritrovo questa qualità. Il mio focus è la comunicazione efficace interna, con se stessi, ed esterna, con gli altri. Lavoro affinché le persone raggiungano equilibrio emozionale per avere massima chiarezza mentale nelle decisioni e nelle scelte. In contesti difficili e critici questo è molto importante. Lavoro per semplificare e facilitare i rapporti fra le persone perché le complicazioni nascono spesso dalla mancanza di attenzione verso il modo in cui l’altro comunica. Mi auguro che gli strumenti efficaci di comunicazione che sono tanto apprezzati nel campo aziendale possano diventare utili nell'ambito familiare per la gestione dello stress e dei conflitti. Mi occupo di comunicazione, coaching e formazione per professionisti, aziende e persone che vogliono raggiungere obiettivi nella loro vita. Lavoro nel Coaching in ambito internazionale in tedesco, inglese ed italiano. Sono autrice e traduttrice dal tedesco di articoli sul coaching. Sono organizzatrice del progetto di medicina integrata “Il Cortile della Salute” che si occupa, partendo dall’odontoiatria, di curare la salute mettendo al centro l’essere umano. Ho partecipato alla creazione della visual identity di numerosi progetti europei sulla salute, l’ambiente e la parità di genere, (Gioconda, Voices for Innovation, la Notte dei Ricercatori, Diversifood, Garcia, OgUniNa, a cura dell’agenzia di giornalismo scientifico Formicablu e La Città della Salute e Asset  a cura dell’agenzia di giornalismo scientifico Zadig). Ho fondato la Otto Deit Akademie, un’istituto di formazione per il Coaching Neurolinguistico accreditato NLC, Associazione Internazionale per il Coaching Nurolinguistico con sede ad Amburgo che si occupa di ricerca scientifica nel campo del Coaching. Sono fra i Master Trainer della NLC. L’Accademia si occupa di formazione ai Coach, ai professionisti e di comunicazione medico-paziente. Sono unica trainer italiana del metodo wingwave® certificata e autorizzata dall’Istituto Besser-Siegmund di Amburgo e dai creatori del metodo gli psicologi, psicoterapeuti, coach e trainer autori di numerose pubblicazioni Cora Besser-Siegmund e Harry Siegmund. Il metodo wingwave è stato premiato fra i metodi di Coaching più efficaci per il lavoro nel 2014, dalla British Association for Business Psychology.

Avv. Costanza Castelli - Mediatore Familiare A.I.Me.F. e Consulente Familiare A.I.C.C.eF
“Come Mediatore affronto il conflitto che nasce dalla separazione e  aiuto le persone coinvolte a gestirlo e a  trasformarlo in una opportunità di cambiamento e di crescita. I valori che mi guidano sono il rispetto della dignità della Persona e la fiducia nelle sue potenzialità e nelle sue capacità genitoriali. Lavoro con i genitori affinché siano in grado di prendersi cura dei loro figli. Il Gruppo di Parola è uno spazio dove operatori qualificati favoriscono il sostegno e lo scambio di esperienze tra bambini i cui genitori si stanno separando o sono già separati. L’esperienza del Gruppo  rappresenta una risorsa,  permette loro di comprendere che non sono i soli a provare sentimenti spesso complicati e  li aiuta ad esprimere le loro inquietudini liberandosi delle tensioni  attraverso la condivisione di pensieri ed emozioni. L’obiettivo è di stimolare la parola  e l’espressione di ciascuno con l’ausilio di strumenti ludici e creativi come il disegno e  la musica, il teatro. Il Gruppo è composto da 4/6 bambini/e e o ragazzi/e ed è strutturato in 4 incontri di due ore ciascuno durante i quali i bambini saranno invitati a riflettere sulla tematica , a condividere le loro esperienze e a scoprire quelle degli altri. Nella seconda parte dell’ultimo incontro oltre ai figli saranno invitati a partecipare anche i genitori”.  

Dott. Andrea Dell’Uomo – Neuropsichiatra Infantile, Psicoanalista
“L’invito dell’Avv. Maria Antonietta Schettino mi dà l’occasione di offrire le mie competenze ad un Progetto il cui nome, “Coesione”, rappresenta oggi una sfida necessaria a contrastare l’enorme dispersione di Sapere causata dall’isolamento competitivo. Ritengo che grazie alla regia di una figura sapiente ed altruista, con specifiche conoscenze legislative, diverse persone troveranno un supporto accessibile ed efficace per affrontare le difficoltà della vita”.

Prof.ssa Yvonne  Dohna Schlobitten - Pontificia Università Gregoriana
“Al centro del mio lavoro e le mie ricerche sta la guarigione dell’anima attraverso l’arte. Questa relazione tra guarigione e problemi di identità, il modo in cui essi sono collegati e mostrati, rappresenta il cuore del mio studio, che attraverso l’analisi visuale cerca di osservare come nel tempo noi abbiamo cercato i modi di mostrare (indicare - far presente - illustrare) e risolvere questo conflitto. La vulnerabilità dell’uomo è descritta nella esperienza del legarsi, lasciarsi essere lasciati (l’esperienza degli affetti). L’arte è un mezzo per accompagnare le persone in un modo guarire questo problema. Questo accompagnamento ha una struttura specifica che si chiamo: discernimento! Il discernimento dell’arte è un discernimento di se stesso. I genitori saranno accompagnati nella loro crescita integrale della persona in senso sociale, morale, religiosa e intellettuale.  In questo senso, l'immagine deve pertanto diventare un compagno. Ciò significa partecipazione attiva”.

Prof. Pietro Ferrara - Pediatra, Docente universitario, Giudice Onorario.
“Lavoro e vivo a Roma. Insegno Pediatria presso le Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Campus Bio-Medico e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Dal febbraio 2011 sono Giudice Onorario presso il Tribunale per i minorenni di Roma. Rivesto gli incarichi di Referente Nazionale per Abuso e Maltrattamento della Società Italiana di Pediatra e di Delegato, per la stessa Società scientifica, alla European Academy of Pediatrics. Dal settembre 2013 nominato Responsabile di Coordinamento Area Pediatrica della Società Italiana per l’Aggiornamento del Medico di Medicina Generale. Dal febbraio 2016 sono stato eletto Consigliere Nazionale della Associazione Italiana Psicologia Giuridica. Iscritto dal 1998 all’Associazione Stampa Medica Italiana. Direttore e coordinatore di numerosi Corsi su tematiche relative all’infanzia. Autore o coautore di numerose pubblicazioni su Riviste nazionali o internazionali e autore di libri".

Dr.ssa Francesca Fornari
- Laureata in Statistica Economica, Laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche con Specializzazione in  Psicologia Cognitiva ed Evolutiva, Autrice di testi statistici e di relazioni di Psicologia Evolutiva. “La Psicologia è la chiave di accesso all’Essere umano, considerato nella sua unicità ed in relazione ai suoi simili”.

Dott. Antonio Gallese - Pediatra
“ll pediatra si configura come una figura professionale che svolge da sempre un servizio rivolto al benessere della famiglia, non solo del ‘piccolo paziente’. Le sue funzioni/competenze si evolvono insieme ai cambiamenti ai cui il sistema-famiglia é soggetto nei vari periodi storici.  Il pediatra, nel rispondere alle criticità della famiglia nei nostri tempi si trova spesso ad andare oltre il ruolo sanitario.  Egli "va oltre" il ruolo puramente medico ogni volta che si trova a svolgere la funzione di "prima accoglienza" e di orientamento educativo ai neogenitori che espongono dubbi e incertezze su scelte educative o su temi che toccano la sfera affettivo- relazionale. In questo senso, il pediatra disponibile a dare risposte, offre un sostegno alla crescita della genitorialità e quindi anche allo sviluppo sano del bimbo”. Le criticità prevalenti che appartengono alla famiglia attuale, ricadono sui problemi emergenti nelle famiglie con genitori separati; difficoltà a gestire le crisi adolescenziali dei figli; difficoltà da parte dei genitori di saper bilanciare in modo funzionale lo stile normativo e quello affettivo”.

Dott.ssa María González-Vallinas – Arte-terapeuta psicodinamico ed Artista plastico (Ospedale Fatebenefratelli, Roma ed Università di Trento) specializzata in donne, donne in gravidanza e bambini.
"Sono arte-terapeuta e svolgo un lavoro creativo attraverso i materiali grafico-plastici, prediligendo i materiali naturali. Come artista espongo le mie opere in mostre personali e collettive in Italia ed all'estero. Il mio ruolo come arte-terapeuta è quello di consentire, attraverso i materiali di disegno e pittura, insieme ai materiali naturali (pigmenti, paste, semi, ecc.) che le sensazioni e le emozioni affiorino. Il linguaggio artistico ed espressivo ha la particolarità di stimolare l'emisfero creativo dove l'intuizione, l'istinto e l'emozione hanno un ruolo fondamentale. Questo emisfero, a volte trascurato nella vita di tutti i giorni, ha un'enorme influenza sia nella pressa di decisioni che nel riconoscimento delle proprie potenzialità. Per i bambini questo linguaggio è quasi naturale, la loro espressione è piena di associazioni libere, di simbolismo e convinzioni personali. Quando c'è una situazione individualizzata che bisogna trattare, la relazione arte-terapeutica può aiutarli a esprimersi liberamente, senza essere giudicati, per aiutarli a riconoscersi ed affrontare il blocco.  La coppia/mamma è, invece, chiamata a recuperare questo linguaggio (artistico ed espressivo) con un doppio obiettivo: da una parte, per avvicinarsi al proprio figlio/a e stabilire col lui/lei una comunicazione più aperta (tre madre-figlio/coppia-figlio, ecc.) e, dall'altra, per sé stessa. Infatti, la relazione arte-terapeutica può offrire alla coppia/mamma/donna uno spazio per sviluppare la sicurezza in sé stessa, per approfondire la conoscenza di sè nell'ambito del proprio progetto di vita". "Attraverso l'arte, la creatività si mette in gioco e mette in connessione la persona con il mondo, trasformando entrambi". (Héctor Fiorini)

Dott.ssa Paola Lancia - Psicologa e Psicoterapeuta
Il mio intento è aiutare le persone a risolvere il problema nel più breve tempo possibile. Principalmente utilizzo la Terapia Breve Strategica, un innovativo approccio psicoterapeutico. L'intervento è breve e focale; nella maggioranza dei casi si verifica uno sblocco in poche sedute. A questo cambiamento corrisponde il recupero della fiducia nelle proprie risorse personali. La brevità del trattamento consente inoltre l'immediata verifica della sua efficacia. L'utilizzo integrato con la terapia Cognitivo-Comportamentale, la Gestalt e l'Analisi Transazionale facilita il consolidamento dei cambiamenti. Per risolvere i problemi di bambini e adolescenti lavoro con i genitori per renderli efficaci agenti di aiuto quindi persone effettivamente capaci di aiutare i figli in difficoltà. “Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita”. [Proverbio cinese] 

Avv. Edoardo Mobrici - specializzato in Diritto Penale
“Assisto le persone coinvolte in reati contro la famiglia, in particolar modo la violazione degli obblighi di assistenza familiare, la sottrazione di persone incapaci, la sottrazione consensuale di minorenni - delitti in crescita in ragione del crescente numero di coppie genitoriali di nazionalità diversa – il reato di abuso dei mezzi di correzione commesso in danno della persona sottoposta alla autorità o affidata per ragioni educative, istruzione o cura, ed ancora i maltrattamenti in famiglia. Sono altresì specializzato nell’assistenza dei minori innanzi al Tribunale per i Minorenni. Il Tribunale per i Minorenni, non dei Minorenni, proprio a sottolineare la finalità cui è rivolta l’attività dell’Organo giudicante, della Procura, del Servizio Sociale nonché, non per ultimo, dell’Avvocato, tesi a cogliere sia le difficoltà del minore, che le qualità dello stesso, le prime, al fine di sorreggerlo, le seconde, per accompagnarlo in un percorso di crescita. La particolare situazione di questo soggetto, il minore, in via di formazione, infatti, fa balzare in primo piano le esigenze di risocializzazione, di valorizzazione delle sollecitazioni positive che provengono da un corretto confronto con la società civile e con le sue regole rispetto a quelle di punizione”.
“Per trovare la giustizia, bisogna essere fedeli: essa, come tutte le divinità, si manifesta soltanto a chi ci crede”.

Dott.ssa Mirella Mostarda - Neurologa, esperta in Programmazione Neurolinguistica, Metafora terapeutica e Reiki.
“Per evocare la guarigione, intesa come benessere globale (corpo, mente, psiche, vita di relazione) o, meglio ancora, custodire il benessere preventivo, ho arricchito la mia formazione convenzionale con altri strumenti di cura naturali, legati alla crescita personale (Programmazione Neurolinguistica), ed alla cura delle alterazioni energetiche (Reiki). Qualunque malattia è la manifestazione fisica di un disequilibrio emotivo-energetico e si proietta su tutti i livelli: fisico, mentale-emotivo ed energetico, dunque l’intervento volto a ristabilire l’originale stato di armonia del sistema può avvenire a partire da uno qualsiasi di questi tre livelli”. “Non può esser nota nessuna malattia da cui sia colpito un uomo vivente: poiché ogni uomo vivente ha le sue particolarità e soffre sempre d'una infermità particolare e sua” (Lev Tolstoj).

Dott.ssa Rossana Riolo - Medico chirurgo, psichiatra, psicoterapeuta.
“Ho terminato nel 2002 formazione psicoanalitica personale con psicoanalista didatta. Svolgo da anni supervisione con analisti SPI e supervisioni e seminari sulla terapia di gruppo con Prof. S. Resnik. Dal 2000 Dirigente Medico presso Dipartimento di Salute Mentale di Camposampiero Ulss 15 con incarico di Responsabile Struttura semplice Coordinamento Centro di Salute Mentale. Referente dell’Ambulatorio “Mamme senza depressione”, del Dipartimento di Salute Mentale della Ulss 15, Centro Regionale di riferimento per ONDa, che si occupa della prevenzione e trattamento dei disturbi d’ansia e dell’umore in gravidanza e nel post partum. Svolgo da anni lavori di ricerca nell’ambito della psichiatria clinica, in particolare i disturbi psicotici all’esordio e i disturbi psichici in gravidanza e post partum. Master di Perfezionamento all’ Università di Verona. Formazione presso il Centro Psiche Donna dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano. Corso di psicoterapia della depressione post–partum secondo il modello Milgrom. Corso di Perfezionamento in Psicologia Clinica Perinatale presso l ‘Università di Brescia. Ho partecipato a numerosi convegni in qualità di relatore e organizzatore. Svolgo attività di insegnamento e formazione nell’ambito del Dipartimento e in altri Servizi psichiatrici del Veneto. Socia della Asvegra dal 2010 (Associazione Veneta per la ricerca e la formazione in psicoterapia di Gruppo e Analisi istituzionale). Membro della Società Italiana di Psichiatria (SIP) e della sezione veneta (PsiVe) della stessa società. Presidente e Fondatore della Associazione Kairos Donna (Associazione a tutela della salute mentale della donna)”.

Dott.ssa Francesca Sauro - Psicologa e Psicoterapeuta di gruppo, Responsabile servizi per l’infanzia e per le famiglie e Consulente servizi educativi e sociali del Comune di Roma.
“Come psicologa e psicoterapeuta lavoro nel delicato processo di consulenza e sostegno psicologico in situazioni di difficoltà e disorientamento che individui, gruppi e famiglie possono attraversare in particolari momenti della vita. Nel lavoro con le famiglie mi occupo anche di sostenere i genitori nel loro difficile compito, aiutandoli a riflettere sui percorsi evolutivi dei figli e sul ruolo genitoriale di accompagnamento alla crescita. Come responsabile e supervisore dei servizi educativi per l’infanzia, cerco di lavorare sempre alla costruzione di “spazi” reali e relazionali, capaci di accogliere i diversi bisogni dei bambini, delle loro famiglie e delle persone che se ne prendono cura”.

ATTIVITA’ CULTURALI, ARTISTICHE, TEATRALI, MUSICALI, LUDICHE, TECNICHE DI CONCENTRAZIONE, MEMORIA E APPRENDIMENTO PER ADULTI E BAMBINI
Daniele Antonini: Maestro di Circo, Insegnante di tecniche circensi per Dottori e Clowndottori, Regista di Circo Contemporaneo.
“Ho incontrato ‘il circo’ quasi per caso e subito ne ho intuito la grande potenzialità. Praticare le tecniche circensi aiuta a sentirsi, contattarsi, riconoscersi; giocando si impara ‘ad essere se stessi’, con i propri limiti e resistenze. Sono Presidente della Scuola Romana di Circo e dell'Ass. Cult. Jokers, nata per divulgare e promuovere le arti circensi; dal 2000 insegno Circo ad adulti e bambini, mi esibisco dal 1999 come Clown specializzato in bolle di sapone e, da allora, vivo e condivido con allievi e spettatori la magica poesia del circo”.

Michele Blonna - Istruttore di Scacchi FSI-UISP, Educatore allo Sport
Per 17 anni ho avuto l’opportunità di prendere tra le mani la responsabilità affidatami dai miei clienti di gestire il loro “bene” più importante, i beni immobiliari.  Tramite la mia passione per gli Scacchi che mi ha portato ad avere dei riconoscimenti in Italia e all’Estero, ho “creato” dal 2009 una sorta di secondo lavoro…  Negli ultimi 2 anni, lavorando come Educatore/Istruttore di Scacchi con circa 480 bambini a settimana (Scuola Primaria), ho compreso che l’unico vero “bene inestimabile” nella vita di una persona è la Famiglia, la radice in cui nasce e si nutre.  Oggi la mia “missione” è usare il Gioco degli Scacchi (il suo insegnamento dalle regole base alle più complesse) come strumento adatto a trasmettere il rispetto dei ruoli  e delle regole.  Oggi si corre sempre e si scordano le regole… e altre cose… ed è per questo che si fanno errori...  Solo l’amore per le emozioni sane e il rispetto della persona ci aiutano a superare momenti difficili…

Dr.ssa Fulvia Coen – Educatrice e Consulente in Arte-terapia.
“Master in ‘Tutela, ‘Protezione e Diritti del Minore’, sono Direttore e Legale rappresentante dell’Associazione ‘Flauto Magico’ – educare con il gioco, gioco inteso come strumento di crescita, formazione e apprendimento”.

Carla Mircoli - Istruttore FSI - Federazione Scacchistica Italiana e Developmental Instructor FIDE - Federation International des Echecs / World Chess Federation
“Mi occupo di corsi di scacchi nelle scuole per bambini e ragazzi, della formazione dei docenti e dell'organizzazione di eventi scacchistici. Autore di "Laboratorio Scacchistico" libro di giochi creativi e divertenti e autore del capitolo “Scacchi contro il bullismo – il rispetto delle regole” - libro “A scuola con i Re" pubblicazione scientifica sugli scacchi, sono stata relatrice in numerosi convegni sugli scacchi organizzati da Università, Coni e Enti di promozione sportiva. Dalla Federazione Scacchistica Italiana sono stata premiata "Istruttore dell'Anno" nel 2008 e per la federazione sono stata accompagnatrice della delegazione italiana in Corsica e per più anni delegato responsabile della regione ai Campionati Italiani Giovanili under 16. Nella società sportiva Frascati Scacchi, di cui sono istruttore e socia, ho collaborato alla crescita di ragazze e ragazzi che hanno raggiunto altissimi traguardi agonistici. All'insegnamento del gioco degli scacchi, didattica e teoria scacchistica, unisco gli aspetti educativi, relazionali e sociali connessi con le situazioni di gioco che possono essere promosse non solo giocando seduti a tavolino, ma anche con l'utilizzo della narrazione e della socializzazione di gruppo, favorendo l'instaurarsi di relazioni sociali positive e/o nuovi inizi e negoziazioni di esse. Dall'esperienza maturata nella periferia disagiata di Roma ho ideato il progetto "Scacchi contro il bullismo - il rispetto delle regole", che è diventato anche un convegno, promuovendo con il gioco degli scacchi il rispetto dell'altro, la crescita sana della persona, la necessità di fornire percorsi di apprendimento specifici ed interconnessi con la realtà sociale del territorio, la cooperazione, la promozione della cultura della legalità e del benessere. Vedo gli scacchi come un'enorme risorsa culturale: arte, gioco e sport, convinta che tutti possano praticarli ottenendo miglioramenti nella concentrazione, nella riflessione e nei comportamenti. Negli scacchi come nella vita si vince e si perde e ci si confronta per cercare rivincite”.

Paola Riolo - Attrice, Insegnante e titolare della scuola di teatro "Bimbi in scena"
"Mi rende felice trasmettere la mia passione per il teatro e vedere gli enormi benefici che procura la pratica di questa nobile arte. Giocare al teatro permette di vivere tante vite in una sola; essere tanti personaggi aiuta a trovare se stessi, arricchisce la personalità, rafforza l'autostima, stimola la creatività e valorizza la nostra unicità". “Se si giudica un pesce dalla sua capacità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà la vita a credersi uno stupido”. (Albert Einstein)

Dr.ssa Flaminia Spada – Specializzata in Sociologia dell’Alimentazione Infantile, Presidente dell’Associazione Culturale ‘Ti cucino io’.
“Con il gioco in cucina i bambini hanno la possibilità di fare esperienze concrete per stimolare la loro autonomia, valorizzare la loro autostima e trovare una sana modalità di condivisione di un ‘sapere ed essere’ sia con il mondo esterno, ma anche e soprattutto con la propria famiglia. Educare da piccoli alla conoscenza di una sana alimentazione può aiutarli a diventare degli adulti più consapevoli e, perché no, più sereni”. "Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene se non si è mangiato bene" (Virginia Woolf)

Prof.ssa Erika Witzenmann - Educatrice musicale e Pianista (metodologia Willems)
“Io intendo e vivo la musica come una fonte che (ri)apre e riempie la dimensione dell'immaginazione e delle emozioni. Queste sfere sono il centro determinante per i bambini, e a loro rivolgo la ricerca e la mia didattica da molto anni. Questo non solo per i bambini, perché la musica nutre una parte essenziale della vita che anche gli adolescenti possono continuare ad alimentare. Le lezioni di musica che propongo fortificano una grande motivazione: il bambino e l'adolescente riconoscono quale risorsa sia la musica per loro e in quale immediato e prodigioso modo (ri)doni loro l'equilibrio e la gioia. Il mio invito a cantare e a fare musica insieme ai coetanei, ha poi l'effetto di moltiplicare la loro energia creativa e intellettuale grazie al potere della condivisione”.


METODOLOGIA DEL SERVIZIO - TORNA A PROGETTO COESIONE


Sostienici

DONA IL 5 PER 1000. A te non costa nulla, a noi fai un regalo grande. Con la tua firma ci consentirai di continuare a promuovere le nostre attività. CODICE FISCALE ONLUS:
05024641002

contatti

Sede Amministrativa Artemisia Onlus
​Via Velletri 10, 00​198 Roma
Segretria: 0685856030
NUMERO VERDE: 800967510
segreteria@associazioneartemisia.it
www.associazioneartemisia.it

Questo sito fa uso di cookie per offrire all'utente una migliore navigazione del sito. Continuando a navigare su questo sito, o cliccando qualsiasi link all'interno si accetta il loro utilizzo.