Questo sito fa uso di cookie per offrire all'utente una migliore navigazione del sito. Continuando a navigare su questo sito, o cliccando qualsiasi link all'interno si accetta il loro utilizzo.

 

CON NOI e DOPO DI NOI

Strutture per disabili dopo la scomparsa dei genitori


CON NOI e DOPO DI NOI” è un progetto davvero ambizioso, un’iniziativa coraggiosa: un servizio realizzato con l’obiettivo indefettibile di offrire, in modalità completamente gratuita, consulenza medica, legale e psicosociale alle famiglie con figli disabili non autonomi, nonché programmi di assistenza e tutela per la vita.

Questo tipo di problema è, purtroppo, drammatico. Si stima che circa il 15% delle famiglie italiane siano interessate alla disabilità. I problemi che rendono difficile il confronto tra famiglie, servizi e strutture di assistenza sono molteplici: la costante preoccupazione dei genitori riguardo la disabilità stessa che si trovano ad affrontare; la necessità di disporre di dati ed informazioni più esaustivi possibile sullo stato di salute del figlio e sulle esigenze socio-educative connesse alla gestione della disabilità; le complesse scelte di percorsi sanitari e terapeutici da effettuare; le difficoltà relative alla gestione della vita quotidiana, e, soprattutto, l’incognita del futuro, l'incertezza del "dopo": cosa fare e come assicurare una vita serena ai portatori di handicap "oltre" l’assistenza che sono in grado di assicurare loro i genitori, cioè quando costoro saranno troppo anziani e, soprattutto, "dopo" la loro scomparsa? La mancanza di una prospettiva di vita decorosa per i figli determina inevitabilmente angoscia e frustrazione nei genitori, che si affannano, spesso inutilmente, alla ricerca di offerte e soluzioni che siano all’altezza delle loro aspettative.

Il giorno 14 giugno 2016 la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva il disegno di legge “Dopo di Noi” (che si occupa delle persone con disabilità gravi che restano senza sostegno familiare). Si è aperta una nuova fase per le famiglie: la possibilità di scegliere il futuro dei loro figli nel rispetto delle loro volontà, in un contesto di inclusione sociale e integrazione, potendo consentire loro di vivere nella propria casa o scegliere soluzioni di mutuo soccorso tra le famiglie, con progetti di residenzialità innovativi che ripropongono le condizioni abitative e relazionali della famiglia.

Artemisia Onlus, con il servizio “Con Noi e Dopo di Noi”, cercherà di porgere aiuto concreto proprio in questo senso, mettendo a disposizione della comunità l’adeguato sostegno, sia nell’immediato, insieme ai genitori, sia per il futuro, dopo la fisiologica perdita dei genitori o, comunque, se la famiglia non dovesse essere più in grado di occuparsene; un servizio medico, legale e psicosociale, un intervento assistenziale allo scopo di contribuire fattivamente a garantire alla categoria dei disabili il diritto ad una vita dignitosa attraverso un impegno professionale di alta qualità e completamente gratuito.

In particolare, la realizzazione di un adeguato Servizio di Residenzialità prevede un percorso di attuazione complesso, che necessita di essere sviluppato di pari passo con il percorso legislativo dedicato. Artemisia Onlus è già attiva anche in questo senso, monitorando costantemente l’evoluzione del quadro normativo, al fine di poter proporre, in maniera tempestiva, soluzioni efficaci e completamente rispondenti ai requisiti che Governo e Regioni vorranno rendere noti.

Per la delicata e complessa gestione operativa e scientifica di tale servizio e per mettere a disposizione della categoria dei disabili un sostegno nell’immediato, che consenta una progressiva presa in carico della persona con disabilità già durante la fase di vita con i genitori e con il pieno coinvolgimento familiare nelle scelte future, Artemisia Onlus ha scelto di articolare l’attuale offerta “Con Noi e Dopo di Noi” in due fasi:

1. la prima, “Con Noi - PRONTO INTERVENTO” – disponibile nell’immediato

2. la seconda, “Dopo di Noi - INTERVENTO DI RESIDENZIALITA’ ” – disponibile non appena la Regione indicherà ufficialmente i requisiti necessari.

1. Il Servizio “Con Noi - PRONTO INTERVENTO”
Una Equipe multidisciplinare (Medici, Avvocati, Psichiatri, Psicoterapeuti) si farà carico, sin dal primo contatto, della complessa problematica determinata dalla nascita e crescita di un figlio o un fratello disabile, porgerà sostegno offrendo strumenti di conoscenza e di valutazione medici, legali, amministrativi, sociali e psichiatrici, attivando tutti gli interventi necessari per sostenere adeguatamente la situazione: accoglienza e comprensione, consulenza medica e assistenza psicologica; attività di facilitazione sociale favorendo l’interazione con le risorse pubbliche del territorio; supporto alle responsabilità assistenziali della famiglia a tutto tondo.

2. Il Servizio “Dopo di Noi - INTERVENTO DI RESIDENZIALITA’
La legge attuale prevede la costituzione di un fondo con risorse pubbliche e private e una serie di agevolazioni fiscali per chi fornisce risorse finalizzate alla tutela e all’assistenza dei disabili gravi attraverso programmi ed interventi innovativi di residenzialità, diretti alla creazione di alloggi che riproducano le condizioni abitative e relazionali della “casa famiglia”:

soluzioni abitative tipo familiare; soluzioni extra familiari, temporanee, di emergenza; cohousing e sostegno economico su oneri di acquisto, locazione, ristrutturazione e forme di mutuo aiuto; accrescimento di consapevolezza, abilitazione e sviluppo delle competenze per una gestione autonoma della vita quotidiana.

Inoltre:
trust (salvaguardia patrimonio disabile); cancellazione imposta successione e donazione per i genitori; riduzione aliquote e franchigie ed esenzione imposta municipale sugli immobili; innalzamento parametri sulla deducibilità per le erogazioni liberali e le donazioni; detraibilità delle spese per le polizze assicurative; istituzione, presso il Ministero del Lavoro, del fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave, prive del sostegno familiare (90 mln di euro per il 2016; 38,3 mln per il 2017; 56,1 mln euro annui dal 2018 in poi).

Il questo quadro un ruolo importante sono chiamati a svolgere anche le Regioni e le province autonome che assicureranno, in collaborazione con i Comuni, l’assistenza sanitaria e sociale ai disabili gravi privi del sostegno familiare.

Pertanto, se il progetto di Artemisia Onlus potrà contare su tali risorse e tali contributi, indispensabili per la messa in opera di un siffatto servizio, l’Associazione potrà garantire (dal momento in cui saranno comunicati ufficialmente i requisiti fondamentali) anche la seconda fase del Servizio: “l’Intervento di Residenzialità”. Tale intervento prevede l’individuazione, l’avvio ed il funzionamento di strutture residenziali (comunità familiari) e semi-residenziali (centri diurni) demedicalizzate, destinate all’accoglienza e all’assistenza di persone con disabilità gravi, al fine di venire incontro alle singole esigenze degli ospiti, di assicurare servizi di cura ed accudimento personalizzati ed un’assistenza integrata e qualificata grazie all’intervento di operatori costantemente disponibili attraverso un sistema di turnazione, così da favorire il benessere psicofisico degli ospiti, l’inclusione sociale ed il raggiungimento del maggior livello di autonomia possibile.

TORNA INDIETRO


Sostienici

DONA IL 5 PER 1000. A te non costa nulla, a noi fai un regalo grande. Con la tua firma ci consentirai di continuare a promuovere le nostre attività. CODICE FISCALE ONLUS:
05024641002

contatti

Sede Amministrativa Artemisia Onlus
​Via Velletri 10, 00​198 Roma
Segretria: 0685856030
NUMERO VERDE: 800967510
segreteria@associazioneartemisia.it
www.associazioneartemisia.it