Questo sito fa uso di cookie per offrire all'utente una migliore navigazione del sito. Continuando a navigare su questo sito, o cliccando qualsiasi link all'interno si accetta il loro utilizzo.

PRESBIACUSIA E DECADIMENTO COGNITIVO: UDITO NELL’ANZIANO TRA ORECCHIO E CERVELLO

SEMINARIO ECM GRATUITO. 8 crediti ECM

 Roma, Sabato 5 Ottobre 2019

Ore: 8.00 /13.00 – 14.00 / 18.30

Crediti formativi ECM: 8

 Luogo di svolgimento: l’Università degli studi Link Campus University, Via del Casale di San Pio V, 44 – Roma

 Direzione scientifica: Prof. G. Conti

Promosso da: Artemisia Onlus

Partecipanti: Logopedista; Psicologo psicoterapia; psicologia; medico chirurgo, geriatra ; medicina interna; neurologia ; psichiatria; neurochirurgia; otorinolaringoiatra; medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti del lavoro; medicina generale (medici di famiglia) ; audiologia e foniatria; Psicoterapia; assistente sanitario; odontoiatra; tecnico audiometrista; Tecnico audioprotesista; Fisioterapista; Infermiere.

 

PREMESSA:

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa il 5% della popolazione mondiale (360 milioni di persone) soffre di perdita dell’udito, ed entro il 2020 in Europa circa 7 milioni di over 65 dovranno convivere con il problema.

Attraverso diversi studi e ricerche si è riscontrato che l’abbassamento della capacità uditiva ha un impatto significativo sulla qualità di vita dell’individuo che va oltre il disagio funzionale, comportando, ad esempio, l’isolamento sociale. L’ipoacusia grave e ingravescente determina inoltre possibili conseguenze negative sul funzionamento cerebrale, incidendo fortemente sull’equilibrio psicofisico e sulla mobilità, e provocando, se trascurata a lungo, declino cognitivo e demenza.

Le ultime ricerche indicano che in Italia solo il 3% degli affetti da perdita di udito accede ad un trattamento per affrontare la sordità, mentre il restante 97% non ha mai optato per un percorso risolutivo. Fra questi, un’elevata percentuale rifiuta anche di sottoporsi agli screening audiometrici perché non accetta.

E’ necessario, pertanto, non sottovalutare il tema, bensì individuare nuovi sistemi di approccio alla categoria degli ipoacusici e promuovere la corretta prevenzione, favorendo la diagnosi precoce, l’individuazione tempestiva delle soluzioni opportune ed il contrasto al fenomeno del rifiuto del riconoscimento dello stato personale di ipoacusia e dell’approccio alla cura.

Il seminario Artemisia Onlus, organizzato in occasione della Giornata Nazionale dei Nonni, con la collaborazione di primari esponenti del mondo scientifico ed accademico, vuole affrontare, in particolare, il tema dell’udito nell’anziano, sia sotto il profilo medico e tecnico (analizzando i dati statistici, le cause che determinano l’ipoacusia, i sistemi di prevenzione e gli interventi possibili) sia sotto il profilo psico-sociale, offrendo risultati di studi e ricerche, competenze specialistiche e approfondimenti  multidisciplinari, affinché si individuino congiuntamente nuovi percorsi clinici, terapeutici e assistenziali.

PROGRAMMA:

Ore 08:00 – Registrazione partecipanti
Ore 08:45 – 09:30 – Apertura lavori
Arch. Maria Stella Giorlandino– Presidente Artemisia Onlus
Esigenze sanitarie e psicosociali del paziente anziano: il ruolo delle strutture clinico-diagnostiche

Gaetano Paludetti

Introduzione alle sessioni del convegno
Prima Sessione – Impatto della Ipoacusia nella popolazione over 65
MODERATORE – Prof. Guido Conti

Ore 09:30 – 10:00
Emanuele Marzetti  – Invecchiamento. Basi biologiche e sua ineluttabilità

10:00 – 10:30
Anna Rita Fetoni  – Presbiacusia: definizione, epidemiologia. Modificazioni morfologiche e funzionali del sistema uditivo centrale e periferico nella senescenza

10:30 – 11:00
Pasqualina Maria Picciotti – Disfunzioni uditive periferiche e centrali: aspetti audiologici
Ore 11:00 – 11.15- Coffee Break

Seconda Sessione – Aspetti neurologici

MODERATORE – Prof. Guido Conti

11:15 – 11:45
Gianluca Bruti – Fisiopatologia e psicobiologia delle malattie neurodegenerative. Presupposti per possibili terapie.

11:45 – 12:15
Davide Quaranta – Malattie neurodegenerative e decadimento cognitivo nell’anziano. Epidemiologia e fattori di rischio

12:15 – 12:45
Camillo Marra – Presbiacusia e decadimento cognitivo: condizioni indipendenti o correlate

12:45 – 13:15
Valeria Guglielmi – Il disturbo cognitivo legato all’ ipoacusia: quali caratteristiche

Ore 13:15 – 14:15 Light lunch

Terza Sessione – Clinica della Presbiacusia. Prospettive terapeutiche/riabilitative e mezzi di prevenzione MODERATORI – Guido Conti / Prof. Gaetano Paludetti Clinica della Presbiacusia

14:15 – 14: 45

Guido Conti / Valeria Guglielmi – Clinica della Presbiacusia: casi clinici

14:45 – 15:15

Romolo Pelliccione  – Specificità nell’indicazione e nell’applicazione dell’impianto cocleare nell’adulto e nell’anziano

 15:15 – 15:45

Marco Capellupo  – Impianto coclearie

15:45 – 16:15

Walter Di Nardo – Specificità nell’introduzione e nell’applicazione dell’impianto cocleare nell’adulto e nell’anziano

16:15 – 16:45
Roberta Anzivino –  Funzioni cognitive nei pazienti con ripristino dell’afferenza uditiva

16:45 – 17:15
Maria Giovanna Colicchio – Mezzi e sistemi di prevenzione della presbiacusia sin dall’età evolutiva
Quarta Sessione – Aspetti psicosociali correlati alla presbiacusia
 MODERATORE – Prof. Guido Conti

17:15 – 18:15 Introduzione ai lavori

Maria Rita Parsi TAVOLA ROTONDA: Presbiacusia e decadimento cognitivo nell’anziano. Verità ed illusioni tra evidenza scientifica, esperienza clinica, aspetti assistenziali e sociali Gianluca Bruti, Marco Radici, Massimo Ducci, Romolo Pelliccione, Anna Rita Fetoni
Ore 18:15 – 18:45 –Test di verifica ECM

 

 

Sostienici

DONA IL 5 PER 1000. A te non costa nulla, a noi fai un regalo grande. Con la tua firma ci consentirai di continuare a promuovere le nostre attività. CODICE FISCALE ONLUS:
05024641002

contatti

Sede Amministrativa Artemisia Onlus
​Via Velletri 10, 00​198 Roma
Segretria: 0685856030
NUMERO VERDE: 800967510
segreteria@associazioneartemisia.it
www.associazioneartemisia.it